Seleziona una pagina

Armonia e danza diluite nella comunità di apprendimento della Basilicata

Salviamo la danza!

Un video project realizzato dal Gropius in sinergia con altre scuole di danza

 

Potenza – Quanto di più avvincente non si potesse pretendere. Così in sintesi, si potrebbe definire il percorso formativo realizzato dal Liceo Coreutico “ W.Gropius ” di Potenza insieme a dodici scuole di danza della regione. Un video project, “Salviamo la danza!”, che ha visto l’impegno di più scuole di danza, visibile sul canale YouTube del Liceo Gropius e sulle pagine Facebook e Instagram. In prima posizione il Liceo Coreutico Gropius ha promosso con un equilibrio coinvolgente le seguenti scuole: A.S.D “Danziamo” di Baragiano; A.S.D. “Metamorfosi” di Potenza; A.S.D. “Oltredanza – Progetti in movimento” di Matera; Centro Danza “Giselle” di Venosa; Centro Danza “Maeva” di Potenza; Centro Danza di Matera; Centro studi danza “Camilla” di Tito; Centro studi danza “Loncar” di Potenza; A.S.S. Dimensione danza “Giselle” di Potenza; “Fondue – Spazio all’arte” di Potenza; “Rionero in arte” di Rionero in Vulture e la scuola “Teka dance” di Ruoti. Una buona esperienza che ha creato una forte sinergia nel linguaggio della danza con il coinvolgimento di studenti e studentesse che hanno condiviso le proprie esperienze. Progettazione, promozione e organizzazione sono state le fasi per la realizzazione del video project che ha valorizzato il ruolo che la danza riveste nell’educazione. La danza è arte e sicuramente contribuisce a nobilitare l’uomo e ancora di più il livello si alza nel momento in cui insieme e uniti si raggiungono certi traguardi. Non sono mancate le emozioni per tutti i partecipanti, per i docenti e per il Dirigente Scolastico, il prof. Paolo Malinconico, che promuove l’idea rinnovata di scuola, inteso come spazio aperto per l’apprendimento e mette gli studenti e le studentesse nella condizione di sviluppare le competenze per la vita. Il Gropius raccoglie sempre in un certo senso quanto “semina” durante l’anno scolastico e ottime sono sempre le prestazioni e i risultati che consegue alla fine. Tutto questo si inserisce in una cornice temporale compromessa dalla situazione epidemiologica che di certo non ha favorito il settore della danza e del teatro. Infatti i vari D.P.C.M. hanno sospeso non solo il lavoro delle scuole di danza ma anche la programmazione della stagione teatrale nei grandi enti lirici, quali il Teatro alla Scala di Milano, il Teatro dell’Opera di Roma e il Teatro “San Carlo” di Napoli. In particolare il D.P.C.M. del 24 ottobre 2020 ha decretato la nuova chiusura che persiste ancora oggi. Di conseguenza, il Liceo Coreutico, soddisfatto dei risultati raggiunti finora, ha impreziosito questa stagione con un apprendimento significativo insieme alle dodici scuole della regione. Con tenacia e resilienza sono stati riorganizzati gli spazi a norma per garantire il distanziamento e il rispetto delle norme anti-Covid. Il cammino non è stato mai interrotto e il Gropius, insieme alle altre scuole di danza, non si è mai fermato.  Inoltre, proseguono nel Liceo Artistico, Musicale e Coreutico le iniziative per l’orientamento scolastico che guidano gli studenti della Secondaria di primo grado a una scelta consapevole verso il livello superiore. Il Liceo Coreutico organizza specifici percorsi formativi il venerdì e sabato di ogni settimana fino al 25 gennaio per far emergere i bisogni e i desideri profondi degli studenti e delle studentesse. Tutte le famiglie e gli studenti sono invitati a prenotare il proprio percorso online sul sito della scuola e nel frattempo possono visitare virtualmente l’istituto nel percorso “Start Here” per scoprire il Gropius e i suoi licei.

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi